Via degli Arvali 29, Roma
+39.06.2417119
17.06.2019
excornseed

Proteggere la Pelle dall’Inquinamento: Dr Lauranne Official Partner del Progetto EXCornsEED

Ricerca per lo sviluppo di un progetto per proteggere la pelle, per il sollievo della senescenza replicativa e dei danni alla pelle causati dall’inquinamento ambientale e dalle radiazioni UV utilizzando la luteina e la zeaxantina estratta dall’olio di semi di mais all’interno del progetto EXCornsEED

logoexceed 300x256 - Proteggere la Pelle dall'Inquinamento : Dr Lauranne partner del Progetto EXCornsEED

EFFETTO INQUINAMENTO SULLA SALUTE DELLA PELLE E DEGLI OCCHI

L’inquinamento atmosferico può danneggiarci quando si accumula nell’aria in concentrazioni sufficientemente elevate. Milioni di persone vivono in aree in cui lo smog urbano, l’inquinamento da particelle e gli inquinanti tossici pongono seri problemi di salute. La pelle è esposta a numerosi attacchi ambientali che possono portare ad un invecchiamento prematuro. Di questi agenti, forse nessuno è più onnipresente delle lunghezze d’onda ultravioletta (UV) della luce solare e dell’illuminazione artificiale interna. La principale difesa immediata contro i danni ambientali della pelle è la capacità antiossidante della pelle. Pertanto, rafforzare il sistema di difesa antiossidante della cute è una strategia potenzialmente importante per ridurre i danni cutanei indotti dall’ambiente.

Come i fattori ambientali come le radiazioni UV e l’inquinamento possono influenzare la pelle

Lo scopo primario della pelle è la protezione; fornisce una barriera fisica contro le radiazioni, le sostanze chimiche tossiche e l’esposizione all’acqua, per proteggere gli organi interni.

Nello svolgimento di questa funzione, la pelle incontra inevitabili danni che portano ai segni dell’invecchiamento cutaneo, che conosciamo bene: rughe,  linee di espressione, discromie cutanee, perdita di volume e tono della pelle. Sappiamo che sia i fattori interni che esterni portano all’invecchiamento della nostra cute; i fattori interni includono il fumo e l’eccesso di alcol, e i fattori esterni includono l’esposizione al sole (radiazioni UV) e l’inquinamento ambientale.

Esistono diverse teorie su come l’esposizione all’inquinamento possa portare a danni alla pelle, la più diffusa è la teoria dei radicali liberi e dello stress ossidativo. In essa si afferma che l’accumulo di radicali liberi e lo stress ossidativo crea una cascata di danni intracellulari, che danneggia i processi cellulari che permettono alle cellule cutanee di dividersi per crescere e ripararsi.
Stress ossidativo e teoria dei radicali liberi
È comunemente accettato che le radiazioni UV e il fotoinvecchiamento causano la maggior parte dei segni visibili dell’invecchiamento.

Quando le radiazioni UV vengono a contatto con la superficie cutanea, provocano la produzione di radicali liberi e la formazione di ROS (specie ossidative reattive).

I ROS sono molecole piuttosto reattive e instabili a causa del loro elettrone non accoppiato.

Si attaccheranno a qualsiasi cosa, nel tentativo di rubare l’ultimo elettrone necessario per stabilizzarsi. Questo processo causa il caos intracellulare, che porta all’infiammazione, colpendo la cellula stessa e causando danni collaterali ai tessuti.

Inquinanti chimici

Particelle microscopiche vengono rilasciate nell’atmosfera ogni secondo da combustioni, centrali elettriche, cantieri, veicoli a motore. Queste minuscole sostanze chimiche creano un invisibile film tossico sulla superficie della pelle. La dimensione microscopica delle particelle permette loro di penetrare facilmente i pori della pelle, fino agli strati più profondi, per colpire infine il nucleo cellulare della pelle, creando una cascata di danni intracellulari.
Questo meccanismo innesca anche un fenomeno noto come senescenza replicativa: un processo di invecchiamento cellulare, in cui la cellula non può più replicarsi. Si tratta di un processo naturale, ma può essere facilmente innescato prematuramente dagli effetti delle radiazioni UV e delle tossine ambientali, presenti sia in ambienti interni che all’esterno.
Un effetto collaterale dell’esposizione ai raggi UV e all’inquinamento è una degenerazione globale della pelle, dove compaiono l’infiammazione e la disidratazione delle cellule cutanee.

Questo provoca la degradazione del collagene e danni allo strato lipidico della pelle, compromettendone la funzione di barriera, che si manifesta nella perdita di elasticità, compattezza e volume.
Anche l’ozono ha un impatto sull’invecchiamento cutaneo e può innescare esacerbazioni di condizioni cutanee preesistenti.

Gli studi suggeriscono che l’ozono, come qualsiasi altro inquinante chimico, colpisce in primo luogo lo strato corneo e comincia a penetrare fino al derma.

L’inquinamento atmosferico aumenta la sindrome dell’occhio secco e altri sintomi oftalmici

Le condizioni ambientali sembrano avere un effetto molto significativo sulla superficie oculare. Ci sono livelli molto elevati di cambiamenti subclinici della superficie oculare tra le persone che vivono in aree altamente inquinate.

A causa del costante contatto del film lacrimale pre oculare, della cornea e della congiuntiva con l’aria circostante, le tossine hanno accesso diretto a queste strutture oculari e possono modificarle in modo anomalo. Studi clinici suggeriscono che la qualità dell’aria ambientale può portare alla rottura prematura del film lacrimale pre oculare e al danno epiteliale corneale. Questo può portare ad una significativa irritazione e disagio oculare.

Una situazione di arrossamento, irritazione, sensazione di corpo estraneo, lacrimazione, visione offuscata, fotofobia e affaticamento dell’occhio è solitamente riportata dalla maggior parte dei pazienti. I disturbi oftalmici sono un problema poco riconosciuto che causa sofferenze quotidiane.

La sindrome da secchezza oculare viene rilevata in 1 su 6 pazienti che vivono in aree urbane e trascorrono la maggior parte del loro tempo all’interno, dove l’aria ricircolata rende l’ambiente non solo asciutto, ma anche microbiologicamente contaminato.

La sfortunata miscela di aria secca e contaminazione è responsabile di un costante aumento delle malattie oculari, dal rossore e irritazione di base degli occhi, alla sindrome dell’occhio secco, che copre un’ampia gamma di infezioni oculari, come la blefarite, e anche le reazioni allergiche.

Semplici rimedi sia  in casa che in ufficio, come il mantenimento dell’umidità all’interno e l’utilizzo di un filtro dell’aria di alta qualità sono da considerare parte essenziale nella prevenzione  di alcune malattie oculari, ma non sono sufficienti. Proteggere gli annessi oculari con unguenti topici antiossidanti e filmogeni è strategico per preservare la salute dei nostri occhi.

Il nostro sistema per proteggere la pelle dall’inquinamento

La gamma HR DEFEND è formulata con ingredienti naturali.
Gli ingredienti principali sono:

  • olio di semi di canapa, spremuto a freddo, tipo commestibile
  • luteina e zeaxantina, carotenoidi vegetali
  • Omega BlueTranscutol TM

Tutte le formulazioni sono prive di parabeni, senza PEGS, senza profumo, senza olio minerale e suoi derivati.
La linea si compone dei seguenti prodottii:

HR DEFEND  DONNE

  • DUO INDOOR – bioelementi protettivie contro i danni da luce artificiale, aria di ricircolo. Ingredienti principali: olio di semi di canapa , luteina, zeaxantina, acido ialuronico.
  • DUO OUTDOOR – antismog, protegge anche dalle aggressioni ambientali e dalle radiazioni UV. Ingredienti principali: olio di semi di canapa , luteina, zeaxantina, mirtillo, carnitina

HR DEFEND UOMINI

  • DUO POWER UP FOR MEN – trattamento detox ed energizzante
    Ingredienti principali: olio di semi di canapa , ginseng, eleuterococco, guaranà, caffeina, luteina, zeaxantina

HR DEFEND EYE CARE

  • DUO EYE PROTECT – antiossidante, specifico per la salute degli occhi e degli annessi oculari – aiuta ad alleviare la sindrome dell’occhio secco, la blefarite e altre sindromi oftalmiche.
    Ingredienti principali: olio di semi di canapa, luteina, zeaxantina, mirtillo artico, TranscutolTM

HR DEFEND Bambini 4-12 anni

  • DUO Kids – trattamento idratante per la secchezza e le eruzioni cutanee. Ingredienti principali: olio di semi di canapa, olio di mais, olio d’oliva, estratto di radice di liquirizia – senza parabeni, PEGS libero, senza profumo

HR DEFEND TOILETRIES

  • BATH OIL – bagno olio idratante e lenitivo 300 ml. Ingredienti principale: olio di semi di canapa, olio di mandorle, olio di oliva, olio di mais – senza conservanti, senza PEGS, senza profumo
  • SEMPLY SOAP 100g
    Sapone naturale con estratto puro di mais, semi di canapa e oli di oliva, pulisce a fondo la pelle,
    aiutando a preservare il naturale equilibrio idrolipidico, evitando così la secchezza e lo stress della pelle. Adatto a tutti i tipi di pelle. Fatto a mano.

Perché luteina e zeaxantina da olio di semi di mais in applicazioni topiche:

Luteina:

La luteina è uno dei carotenoidi più noti, la maggior parte dei quali ha forti capacità antiossidanti.

Più comunemente noto per i suoi benefici per la salute degli occhi, la luteina è un fitonutriente presente in vari alimenti, tra cui verdure a foglia verde e tuorlo d’uovo.

Come integratore alimentare, si è dimostrato una superstar riducendo il rischio di degenerazione maculare legata all’età (ADM). Studi precedenti sull’integrazione di luteina hanno dimostrato che rafforza la produzione naturale di antiossidanti della pelle e aiuta a proteggere dai danni solari, riducendo le infiammazioni e migliorando la salute della pelle e degli occhi.
Una volta consumata, la luteina ha un’attività antiossidante che aiuta a bloccare la formazione dello stress ossidativo, causa primaria dell’invecchiamento e della degenerazione.

La luteina è essenziale per formare la lente e la retina dell’occhio e per proteggere la vista fino all’età avanzata. Lo fa, assorbendo la luce UV e altri raggi, all’interno dello spettro che danneggia i nostri occhi, come la luce blu emessa da dispositivi tecnologici.

Questo è il motivo per cui i ricercatori invitano le persone a consumare luteina e offrono prevenzione delle malattie degli occhi.

La luteina, così come tutti i carotenoidi in generale, sono dei collaudati rinforzatori del sistema immunitario, aiutano a prevenire i danni prematuri della pelle e il cancro della pelle. Le diete ricche di carotenoidi sono utili per prevenire i danni causati dai raggi UV, che possono portare a melanoma, invecchiamento della pelle, rughe e ispessimento della pelle.
Assorbiamo meglio i carotenoidi quando li mangiamo come parte di un pasto che ha anche alcuni grassi sani;
Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Skin Pharmacology and Physiology, è possibile diminuire i segni dell’invecchiamento, in particolare le rughe indotte dal sole o dall’inquinamento, integrando con la luteina utilizzata in combinazione con un’applicazione topica.

Come si presenta il prodotto finito:

Hr Defend Dr Laurannehina rome

Come proteggere la pelle dall'inquinamento