Via degli Arvali 29, Roma
+39.320.9246986
10.04.2018

Cos’è l’INCI delle creme viso (e perché è importante leggerlo)

Scaffali e scaffali dall’ammiccante design. File e doppie file di confezioni, tester, flaconcini… La commessa impegnata e l’orologio che segna l’inesorabile avvicinarsi dell’ora di cena (e tu non hai niente da mettere a tavola). Afferri la prima crema viso con su scritto “Antiage” e via alla cassa.

Ma sarà una formulazione efficace? Mi darà ciò che promette? Se vuoi capire se la crema viso che stai per acquistare è un buon prodotto (e se fa al caso tuo) non fermarti all’immagine della confezione: capovolgila e leggi la lista INCI!

Non sai cos’è l’INCI delle creme viso? Ecco qualche dritta per districarti nella giungla dei cosmetici imparando a leggere la lista INCI!

INCI delle creme viso. Identikit di un cosmetico

Immagine evocativa degli ingredienti di un cosmetico

INCI delle creme viso, questo sconosciuto. Sai cos’è e dove si trova? Tutti i cosmetici, dalle creme per la pelle al fondotinta, dal bagnoschiuma al profumo, ci raccontano di cosa sono fatti attraverso quell’elenco fitto, spesso a caratteri minuscoli, scritto sul retro, ai lati o sotto alla confezione. Quell’elenco è la lista INCI, che sta per International Nomenclature of Cosmetic Ingredients. In altre parole: la carta di identità di ogni cosmetico.

L’INCI delle creme viso (o di qualsiasi altro cosmetico) è una nomenclatura adottata a livello europeo, così da rendere identificabile una crema in qualunque paese dell’Unione europea sia venduta. Negli Stati Uniti invece si segue la nomenclatura ICID (International Cosmetic Ingredient Dictionary and Handbook), adotato anche in Asia, pur senza l’obbligo di riportare tutta la formulazione.

Ma scommettiamo che anche tu inarchi le sopracciglia davanti a quei nomi sibillini? E i codici con lettere e cifre poi, cosa saranno? Vediamo di fare un po’ di chiarezza sull’INCI delle creme viso.

Lista INCI: 3 motivi per cui è importante leggerla?

Controllare l’INCI delle creme viso è la prima accortezza da avere quando si acquista un’emulsione per la pelle. Non vuoi sapere cosa le farai assorbire ogni giorno? Quante volte hai comprato una crema per la pelle senza sapere bene di cosa è fatta? La fretta, l’abbaglio della confezione glamour, l’eco dello spot televisivo che ti è rimasto in testa… Poi la usi e ti delude. O peggio, ti irrita il viso.

La lista INCI di una crema viso è importante proprio perché ti guida a scegliere con consapevolezza. Ecco tre motivi per cui è importante leggerla.

  1. Innanzitutto scoprirai se la sostanza che dovrebbe caratterizzare la tua crema viso è davvero il suo punto forte: l’ingrediente fondamentale è bene che sia nella prima metà della lista (e nel paragrafo successivo approfondiamo meglio questo punto). Eviterai così di farti ammaliare da promettenti claim pubblicitari che puntano sull’ingrediente “magico” ma poi dentro al vasetto di crema ne mettono veramente poco.
  2. Fare attenzione all’INCI delle creme viso è fondamentale, inoltre, per stare alla larga da sostanze allergizzanti o che una pelle particolarmente sensibile potrebbe non gradire: anche se i cosmetici di qualità vengono sempre testati e mettono perlopiù al riparo da allergie, può sempre capitarti in mano un cosmetico con qualche ingrediente sconsigliato.
  3. Infine – ma per gli ecolovers sarà un punto centrale! – dall’INCI delle creme viso possiamo capire se la nostra crema, oltre a essere buona per la pelle, è buona anche per la Natura. Contiene siliconi, parabeni, derivati petrolchimici? Le profumazioni sono naturali o di sintesi chimica? Chi preferisce scegliere prodotti il più possibile eco&bio, sicuramente passerà in rassegna tutta la lista INCI!

Più sta in alto più ce n’è: come leggere la lista INCI

La lista INCI in una crema viso

Che si tratti di una crema viso idratante o di un siero antirughe, la prima cosa da sapere è che nell’INCI delle creme gli ingredienti vengono sempre elencati in ordine decrescente di quantità: all’inizio, quindi, trovi le sostanze presenti in percentuale maggiore e via via quelle meno utilizzate.

In cima alla lista INCI in genere c’è sempre l’acqua, subito seguita da un olio: sono gli essenziali “mattoncini” da cui si parte per creare una emulsione cosmetica, ne abbiamo parlato in questo nostro post.

In molti INCI di creme viso è comune leggere “mineral oil” , “petrolatum” o “paraffinum liquidum”: si tratta di olii derivati dal petrolio. Chi ama l’ecocosmesi può cercare formulazioni a base di olii vegetali, come l’olio di mandorle dolci.

A seguire, nella lista INCI di una crema viso ci sono gli emulsionanti, in genere rappresentano dal 5% al 15% di una crema e servono per rendere stabile la formulazione. Scorrendo la lista INCI troverai poi tutti gli altri ingredienti che ne definiscono la texture e le conferiscono una particolare colorazione o profumazione: verso la fine dell’INCI delle creme viso sono quindi indicati soprattutto conservanti, coloranti e fragranze (anche queste naturali o di sintesi).

Nella parte bassa della lista ci sono anche gli importanti ingredienti “Attivi” che rendono la formulazione funzionale per uno specifico obiettivo. La concentrazione di Attivo è determinante per l’efficacia di una crema e di solito si aggira tra l’1% e il 4%.

Piccolo dettaglio: le concentrazioni inferiori all’1% possono essere riportate in ordine sparso… Perciò non è detto che il fanalino di coda della tua lista INCI sia proprio l’ingrediente meno usato in assoluto.

Latino VS inglese: natura e chimica nell’INCI delle creme viso

Se la curiosità ti ha spinto verso la mensola del bagno per spulciare tutti gli INCI delle creme che usi, forse ti starai chiedendo… Ma perché tanto latino o inglese?!

Il motivo è semplice e se superi la diffidenza per la lingua di Cicerone e la terminologia straniera, potrai capire a colpo d’occhio quali ingredienti sono vegetali e quali artificiali.

Sì perché la terminologia latina, nella lista INCI, indica ingredienti naturali: olii vegetali puri che non vengono modificati chimicamente, oppure essenze arboree e floreali che possono essere usate per dare la profumazione alla crema, vengono riportati con il nome latino botanico. L’olio di mandorle dolci che abbiamo nominato sopra, ad esempio, potresti trovarlo come “prunus amygdalus dulcis oil”.

E i termini in inglese? Nell’INCI delle creme viso sono usati per gli ingredienti di sintesi chimica, realizzati in laboratorio, presenti entro limiti consentiti dalla legge, testati e sicuri (salvo personali allergie). A questa famiglia appartengono i siliconi e i la grande maggioranza dei conservanti: in una lista INCI li riconosci quando finiscono in –one e –xane (siliconi) oppure in –ben e –bene (parabeni). Esistono anche formulazioni con conservanti naturali, come il tea tree oil e altri olii essenziali ad azione antimicrobica… Che siano artificiali o naturali, ricorda che i conservanti sono indispensabili affinché la nostra crema, essendo a base acquosa, non diventi un’oasi per batteri e muffe!

Chiudiamo con i coloranti: sono artificiali se la lista INCI riporta la sigla CI (colour index) seguita da 5 cifre.

Ora che sai l’ABC per decifrare l’INCI delle creme viso, puoi prenderti cura della tua pelle in maniera più consapevole!

Sul nostro sito gli esperti di Dr. Lauranne hanno messo a punto diverse formulazioni mirate per varie esigenze cutanee: trova quella più adatta a te!